Primavera nel Marghine

Macomer 15-17 maggio


L'Evento "Primavera nel Marghine " viene promosso dalla Camera di Commercio di Nuoro
e per il secondo anno viene riproposto dall'Amministrazione Comunale
perchè è stata una manifestazione di successo sia in termini di flussi di visitatori,
sia in termini di operatori, sia in termini di apprezzamento generale.

 

 

Primavera Nel Marghine

Primavera nel Marghine – Macomer 15-17 maggio 2015

Per il secondo anno consecutivo Macomer sarà il teatro della “Primavera nel Marghine”, la manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro e riproposto dall’Amministrazione Comunale di Macomer.

L'evento, pensato in uno spirito di coinvolgimento e sana aggregazione naturale, sarà l’occasione per poter partecipare a numerose manifestazioni, che avranno come protagonista il territorio con le sue tradizioni, la sua storia, il suo ambiente e i suoi prodotti.

Saranno presenti operatori di vari settori che presenteranno e promuoveranno, i propri prodotti, nelle varie sedi espositive, ricavate in spazi privati messi a disposizione gratuitamente dagli abitanti del centro storico e negli spazi pubblici del Comune.

Saranno protagoniste della manifestazione, anche le associazioni culturali di Macomer che si occuperanno di fare attività specifiche, come mostre, balli e coreografie, sfilate costumi, bande musicali itineranti, cori di alto livello, ma anche sagre, come quella della favetta macomerese.

L'Ente organizzerà inoltre alcuni concorsi, prevedendo anche dei premi per i cittadini e per gli operatori. Tra questi molto interessante il Concorso “Riciclart”,dove tutti i cittadini potranno partecipare realizzando qualsiasi oggetto con materiali da riciclo. Alla fine verrà premiata la creazione più originale.

Primavera nel Marghine avrà come teatro il meraviglioso centro storico di Macomer e il Corso Umberto, recentemente ristrutturato.

La manifestazione avrà inizio 15 Maggio alle ore 18:00, con la cerimonia d’inaugurazione presso la storica Casa Attene in piazza Santa Croce. A seguire sarà possibile ascoltare l’esibizione della Banda Musicale città di Macomer, lungo un percorso itinerante per le vie del centro storico.
Alle ore 19.00 presso casa Murenu, si terrà l’interessante conferenza: “La coltivazione e propagazione della Favetta Macomerese” a cura del coro Melchiorre Murenu, in collaborazione con Laore. In questa giornata sarà possibile effettuare visitare le varie sedi degli espositori.

  • Il 16 Maggio sarà una giornata molto intensa, in cui sarà possibile ammirare l’allestimento dei giardini lungo il Corso Umberto, che rimarrà fino alla fine della manifestazione, e curiosare negli spazi dedicati agli espositori. In tutta la giornata i partecipanti potranno visitare una serie di Mostre, che rimarranno aperte al pubblico per la durata di tutta la manifestazione. Ecco nel dettaglio l’elenco delle sedi espositive:
    • A Casa Attene la mostra “Sutiles Naves”, una ricostruzione sperimentale di navi nuragiche mediante tecnica arcaica a cuciture e perni, realizzata dall'associazione culturale Archistoria di Sinnai, e a cura della Società Coop Esedra.
    • A Casa Antoni Fiore, la “Mostra sull’orchidea” a cura della Proloco
    • A Casa Murenu, mostra dell’ “Omero del Marghine”, a cura del coro Murenu.
    • A Casa Murenu (1°Piano), troverà spazio la mostra delle “Fotografie antiche di Macomer edell’epigrafia nuragica”, inoltre in occasione del centenario della fondazione della Brigata Sassari verrà esposta una mostra sulla “Prima Guerra Mondiale”, con fotografie e oggetti di quel periodo.
    • Al Cineteatro Costantino, la mostra fotografica “Tempesta Nuragica”, a cura del gruppo folk Tradizioni Popolari.
    • Al Museo Archeologico del Marghine, la “Mostra storica delle Ferrovie Complementari”, a cura del CRAL Arst Macomer

Fra le attività previste per la giornata alle ore 10.00, si potrà prendere parte alla “1^ Sagra delle Favette Macomeresi”.

Sempre a partire dalle ore 10.00 e per tutta la giornata la Società Cooperativa Esedra, organizzerà con partenza Casa Attene, in piazza Santa Croce, diverse attività di escursionismo naturalistico e visita ai monumenti archeologici, nei principali siti del territorio. Chi lo vorrà potrà partecipare:

  • ARCHEOTOUR: “I Tesori del Marghine”, alla scoperta dei monumenti simbolo della Sardegna in un territorio con la più alta densità di Nuraghi.
  • ESCURSIONE NATURALISTICA: “I segreti della Montagna di Sant’Antonio”, alla scoperta del rilievo di origine vulcanica alto circa 800 metri di grande valore ambientale,naturalistico e archeologico, dal quale si gode un panorama di grande suggestione su tutto il territorio circostante.
  • BIKE TOUR: “Marghine Avventura”, un percorso naturalistico per ammirare pedalando la varietà di colori presenti nel territorio.
  • TREKKING URBANO: “Gambe e Menti in movimento”, tra storia, arte e archeologia industriale a Macomer.

Sempre a partire dalle ore 10:00, per tutta la giornata, con avvio da Piazza della Vittoria, si potrà viaggiare effettuare mezz’ora di percorso sullo storico Trenino verde.

Alle ore 10.30 presso aula consiliare del Comune si terrà la conferenza “ Il canto gregoriano tra culto e cultura” a cura del coro polifonico Harmonia Mundia, e la partecipazione del prof.Giacomo Baroffio e Eun JU Anastasia Kim.

Alle ore 12.00 in Piazza Murenu, sarà possibile partecipare ad una degustazione guidata dei prodotti del Marghine, a cura di Laore e del Consorzio Produttori del Marghine.

Ore 16:00 si ritaglierà uno spazio dedicato ai giochi e al divertimento per i bambini, presso l’Istituto Salesiano, con la manifestazione “Oratorio…che passione!”

Alle ore 16.30 sarà possibile ascoltare lungo un percorso itinerante partendo da piazza dei Caduti fronte Cineteatro per arrivare al centro storico, l’esibizione del Coro città di Macomer e del gruppo folk Santa Barbara

Alle ore 18.30 si continua con la musica, presso Chiesa Santa Croce, “Antologia sonora” con prof. Giacomo Baroffio e Eun Ju Anastasia Kim, e la partecipazione dei soprani Rossana Cossu e Carmen Pala.

A seguire l’esibizione del coro polifonico Harmonia Mundi.

Alle ore 21.00, spazio dedicato al cinema sardo a cura del Gruppo Folk Tradizioni Popolari e Melchiorre Murenu, con la proiezione dei film entrambi del regista Serafino Deriu “Su ballu e s’arza”e a seguire alle ore  22:00 “Sa prima pandela”.

Il 17 maggio inizierà con la “Sagra Favette” che si protrarrà poi per tutta la giornata.

Sempre a partire dalle ore 10.00 e per tutta la giornata sarà ancora possibile partecipare alle diverse attività di escursionismo naturalistico e visita ai monumenti archeologici, nei principali siti del territorio, previste  dalla Società Cooperativa Esedra. Tutte le attività partiranno da Casa Attene-piazza Santa Croce.

Ancora per tutta la giornata a partire dalle ore 10:00, si potrà effettuare mezz’ora di percorso sullo storico trenino verde, con partenza da Piazza della Vittoria .

Alle ore 11.00 in Piazza della Vittoria “Storie sui pedali” a cura del centro servizi Culturali-Unla.

Un’attività di narrazione rivolta a bambini dai cinque anni in su e alle famiglie. Durante l’incontro saranno raccontate diverse storie a tema dedicate al mondo delle biciclette, con l’obiettivo di diffondere la  partecipazione al tema della mobilità sostenibile. Chi lo desidera potrà raggiungere la postazione in bici e collaborare alla creazione di una scenografia adeguate alle letture.

Alle ore 16:00, presso l’Istituto Salesiano, ancora lo spazio dedicato ai giochi e al divertimento per i bambini, con “Oratorio…che passione!”

Alle ore 16:30 e tempo di musica, con l’esibizione del gruppo folk tradizioni Popolari, che accompagnerà i visitatori con i canti del proprio repertorio attraverso percorso itinerante che inizierò da Piazza Nuova, di fronte al Cineteatro Costantino. 


 

Programma

 15 Maggio 2015

  • Ore 18:00, INAUGURAZIONE, presso Casa Attene, piazza Santa Croce.
    Saluto del Sindaco del Comune di Macomer, Dott. Antonio Onorato Succu.
    Esibizione della Banda Musicale città di Macomer, percorso itinerante per le vie del centro storico.
  • Ore 19.00, Conferenza “La coltivazione e propagazione della favetta macomerese” a cura del coro Melchiorre Murenu in collaborazione con Laore, presso casa Murenu
    Visita espositori

 

16 Maggio 2015

  • Allestimento di giardini lungo il Corso Umberto; Visita Mostre Casa Antoni Fiore Casa Murenu, Casa Attene , Cineteatro Costantino, Museo archeologico ed espositori.
  • Ore 10.00, “1^ Sagra delle Favette Macomeresi”
  • Dalle ore 10.00 e per tutta la giornata, con partenza Casa Attene-piazza Santa Croce:
    • ARCHEOTOUR: “I Tesori del Marghine”, alla scoperta dei monumenti simbolo della Sardegna in un territorio con la più alta densità di Nuraghi:maestosi nuraghi, le aree sacre e le necropoli ci racconteranno di una delle più interessanti civiltà del Mediterraneo
    • ESCURSIONE NATURALISTICA: “I segreti della Montagna di Sant’Antonio”,alla scoperta del Il Monte di Sant' Antonio, rilievo di origine vulcanica alto circa 800 metri di grande valore ambientale, naturalistico e  archeologico, dal quale si gode un panorama di grande suggestione su tutto il territorio circostante.
    • BIKE TOUR: “Marghine Avventura”, percorso naturalistico per ammirare pedalando la varietà di colori presenti nel territorio. 
    • TREKKING URBANO: “Gambe e Menti in movimento: Tra storia, arte e archeologia industriale a Macomer”.
  • Dalle ore 10 per tutta la giornata, con partenza da Piazza della Vittoria ogni mezz’ora percorso con trenino. (Per informazioni rivolgersi a Società Cooperativa Esedra Tel 347 9481337)
  • Ore 10.30,Conferenza “Il canto gregoriano tra culto e cultura”, con prof.Giacomo Baroffio e Eun JU Anastasia Kim a cura del coro polifonico Harmonia Mundia presso aula consiliare del Comune.
  • Ore 12.00, degustazione guidata prodotti del Marghine, a cura di Laore e Consorzio Produttori del Marghine, presso Piazza Murenu.
  • Ore 16:00, “Oratorio..che passione!”, spazio dedicato ai giochi e al divertimento per i bambini, presso l’Istituto Salesiano.
  • Ore 16.30,esibizione del coro città di Macomer e del gruppo folk Santa Barbara, percorso itinerante partendo da piazza dei Caduti fronte Cineteatro per arrivare al centro storico.
  • Ore 18.30, presso la Chiesa Santa Croce, “Antologia sonora” con prof. Giacomo Baroffio e Eun Ju Anastasia Kim, con la partecipazione dei soprani Rossana Cossu e Carmen Pala.Esibizione del coro polifonico Harmonia Mundi.
  • Ore 21.00 Proiezione del film “ Su ballu e s’arza” a cura del Gruppo Folk Tradizioni Popolari e Melchiorre Murenu- Regia Serafino Deriu.
  • Ore 22.00 Proiezioni del film “ Sa prima pandela” a cura del Gruppo Folk Tradizioni Popolari -Regia Serafino Deriu.

 

17 Maggio 2015

  • Allestimento di giardini lungo il Corso Umberto; Visita Mostre Casa Antoni Fiore,Casa Murenu, Casa Attene , Cineteatro Costantino, Museo archeologico ed espositori.
  • Apertura sagra favette durante tutta la giornata.
  • Dalle ore 10.00 e per tutta la giornata, con partenza Casa Attene-piazza Santa Croce:
    • ARCHEOTOUR: “I Tesori del Marghine”, alla scoperta dei monumenti simbolo della Sardegna in un territorio con la più alta densità di Nuraghi:maestosi nuraghi, le aree sacre e le necropoli ci racconteranno di una delle più interessanti civiltà del Mediterraneo ..
    • ESCURSIONE NATURALISTICA: “I segreti della Montagna di Sant’Antonio”, alla scoperta del Il Monte di Sant' Antonio, rilievo di origine vulcanica alto circa 800 metri di grande valore ambientale, naturalistico e archeologico, dal quale si gode un panorama di grande suggestione su tutto il territorio circostante.
    • BIKE TOUR: “Marghine Avventura”, percorso naturalistico per ammirare pedalando la varietà di colori presenti nel territorio.
    • TREKKING URBANO: “Gambe e Menti in movimento: Tra storia, arte e archeologia industriale a Macomer”.
  • Dalle ore 10 per tutta la giornata, con partenza da Piazza della Vittoria ogni mezz’ora percorso con trenino. (Per informazioni rivolgersi a Società Cooperativa Esedra Tel 347 9481337)
  • Ore 11.00, Piazza della Vittoria “Storie sui pedali” a cura del centro servizi Culturali- Unla
    Attività di narrazione rivolta a bambini dai cinque anni in su e alle famiglie. Saranno raccontate diverse storie a tema dedicate al mondo delle biciclette
    L’obiettivo dell'incontro è quello di diffondere la partecipazione al messaggio fondamentale della mobilità sostenibile.
    Chi desidera potrà raggiungere la postazione in bici e collaborare alla creazione di una scenografia adeguate alle letture.
  • Ore 16:00, “Oratorio..che passione!”, spazio dedicato ai giochi e al divertimento per i bambini, presso l’Istituto Salesiano.
  • Ore 16.30,esibizione del coro gruppo folk tradizioni Popolari, percorso itinerante con partenza da Piazza Nuova fronte Cineteatro Costantino.
  • Collaboreranno con musiche dal vivo e scene teatrali i docenti e i ragazzi della scuola civica “G. Verdi”. :
    • Prof. Bruno Pinna- violino- percorso itinerante sabato e domenica
    • Prof. Fabrizio ruggero –pianoforte- esibizione Porticato Casa comunale con allievi di canto lirico della professoressa Rosa Maria Cuboni sabato pomeriggio
    • Prof.ssa Natalina Masala- arte scenica e canto- percorso itinerante in collaborazione con la professoressa
    • Elisa Carta, docente di canto moderno domenica sera.
    • Prof. Claudio Mosca- pianoforte – esibizione porticato Casa Comunale domenica mattina
    • Prof.ssa Angelica Perra- flautista-esibizione porticato Casa Comunale domenica mattina
    • Prof. Fabrizio Loriga- batteria- esibizione domenica sera Corso Umberto

 

Per tutta la durata della manifestazione “Primavera nel Marghine”:

  • A Casa Attene la mostra “Sutiles Naves”, una ricostruzione sperimentale di navi nuragiche mediante tecnica arcaica a cuciture e perni, realizzata dall'associazione culturale Archistoria di Sinnai, e a cura della Società Coop Esedra.
  • A Casa Antoni Fiore, la “Mostra sull’orchidea” a cura della Proloco.
  • A Casa Murenu, mostra dell’ “Omero del Marghine”, a cura del coro Murenu.
  • A Casa Murenu (1°Piano), troverà spazio la mostra delle “Fotografie antiche di Macomer e dell’epigrafia nuragica”, inoltre in occasione del centenario della fondazione della Brigata Sassari verrà esposta una mostra sulla “Prima Guerra Mondiale”, con fotografie e oggetti di quel periodo.
  • Al Cineteatro Costantino, la mostra fotografica “Tempesta Nuragica”, a cura del gruppo folk Tradizioni Popolari.
  • Al Museo Archeologico del Marghine, la “Mostra storica delle Ferrovie Complementari”, a cura del CRAL Arst Macomer.

Sarà inoltre possibile partecipare al Concorso “Riciclart”, dove tutti i cittadini potranno concorrere, realizzando qualsiasi oggetto con materiali da riciclo.
L’oggetto riciclato più originale verrà premiato.

Ospite della manifestazione il free runner Nicola Serra

 


MACOMER

MACOMER - NOTIZIE SULLA CITTÀ
Brevi cenni storici

Macomer (Macumere, Macumele in sardo) è una città di origini antichissime come attestato dalle numerose vestigia archeologici presenti all’interno del centro abitato e dagli oltre 100 nuraghi attestati nel suo territorio. La città capoluogo della sub-regione storica del Màrghine è posta a 563 metri sul livello del mare e ha un vasto territorio esteso per 122, 58 Kmq. All’interno del centro abitato è di notevole pregio la chiesa di San Pantaleone o Pantaleo Magno edificata nel XVI secolo con forme gotico-catalane: di interesse anche la chiesetta di Santa Croce posta nel centro storico e le chiese della Madonna d’Itria e della Madonna del Soccorso. Recenti scavi archeologici, hanno invece confermato la presenza di una fortificazione medievale nel sito denominato “Sa Presone ‘Etza” a breve distanza dalla chiesa di San Pantaleone.

Nel 2001 Macomer registrava una popolazione di 11.112 abitanti, nel 2011 erano scesi a 10.475 e 10.309 nel 2014 con un calo demografico che prosegue ormai da svariati anni.

Secondo alcune leggende il nome della città deriverebbe da “MERE MACCU”, che in sardo significa “padrone impazzito”, ma chiaramente secondo gli studiosi di toponomastica le origini del nome, hanno spiegazioni differente: il canonico Giovanni Spano, alla fine dell’800 ipotizzava un’origine fenicia con il significato di “luogo posto in alto”, luogo vicino a Dio”; Massimo Pittau propone un’origine “sardiana” con lo stesso significato proposto dallo Spano. Salvatore Dedola sostiene la parentela con il toponimo del paese di Magomadas, proponendo dunque un significato di “luogo abitato” ed un’origine punica.

Le prime attestazioni del toponimo risalgono al Condaghe di Santa Maria Bonarcado, con la forma Macumeri nel sec. XIV, mentre nelle Rationes Decimarum Italiae- Sardiniae del XIV secolo (pubblicate dal Sella nel 1945), troviamo attestate le forme Macumerio e Macomerio; nei “Processi contro gli Arborea” del secolo XV riscontriamo invece la forma di Machumere; infine nell’ultima pace del 1388 tra il giudicato d’Arborea ed il regno d’Arborea, registriamo invece la forma Macumeri.

 

L’economia

Dopo la chiusura delle industrie tessili, l’economia di Macomer è basata principalmente sull’allevamento degli ovini e bovini e dai loro derivati quali latte, formaggi e carne.

Molto forte anche il settore dei prodotti alimentari tipici con una notevole produzione di pane dolciumi. Molto diffuso seppur in forma familiare l’allevamento dei suini, caprini ed equini. Nella zona artigianale resistono, seppur tra mille difficoltà valenti artigiani del legno e del ferro. L’economia è inoltre basata sulla presenza dei militari del 5° Reggimento Genio della Brigata Sassari e del Comando Compagnia dei Carabinieri e della Polizia: sono inoltre presenti il Liceo, l’Istituto Tecnico- Commerciale e l’Istituto Professionale. Presente anche l’unico Istituto Tecnico Superiore “Amaldi”.

 

Come arrivarci

Arrivare a Macomer è molto semplice: si trova al centro della Sardegna, a breve distanza dalla SS 131; chi arriva da Sassari deve entrare nello svincolo Macomer- Bosa e poi proseguire fino ad arrivare alla città; chi arriva da Cagliari- Oristano, può arrivare a Macomer sempre dalla SS 131, entrando negli svincoli di Borore o di Birori.

Macomer inoltre è raggiungibile con i Treni di Trenitalia e delle Ferrovie della Sardegna, mentre con i mezzi gommati si può raggiungere tramite i mezzi dell’Arst.

Letto 3230 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Luglio 2015 06:49
  • Locandina
  • Date: 15 Maggio - 17 Maggio 2015
  • Luogo:

    Macomer (NU)



    Informazioni

    http://www.galmarghine.it
    Gal Marghine © 2015
    corso Umberto I, n.186 - Macomer
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Galleria immagini

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.